TOUR IN PIEMONTE

Di seguito alcune nostre proposte per Escursioni e Tour da uno a due giorni per ammirare le bellezze del territorio Piemontese. Il ritrovo per partenze e arrivi dei Tour sarà la città di Torino. ( I Km indicati sono intesi come percorso totale tra andata e ritorno).

Torino – Centro storico e Musei

Il Tour di Torino inizia da Piazza Castello, Via Roma, Piazza San Carlo, Via Po, Piazza Vittorio Veneto, il Duomo di S. Giovanni Battista (al cui interno è custodita la Sacra Sindone); Il percorso continua nei musei più importanti, Palazzo Reale, la Galleria Sabauda, la Mole Antonelliana sede del Museo Nazionale del Cinema, la Porta Palatina ( I secolo A.C. ) nell’area romana di Torino che costituiva l’ingresso settentrionale all’antica città di Augusta Taurinorum, Il Museo Egizio, il Museo Pietro Micca, il Santuario della Consolata e la Basilica di Superga ( con la linea a cremagliera Sassi/Superga ); Da non perdere il parco del Valentino con la visita del borgo medioevale e il castello.

Bassa valle Susa ( 154 Km )

Partenza per la bassa valle Susa passando per Avigliana e proseguendo fino alla Abbazia Sacra di S. Michele, il Monumento Simbolo della Regione Piemonte, costruzione situata sulla cima del Monte Pirchiriano a ( 960 m/slm ); L’escursione prosegue fino alla città di Susa, una delle città storiche più importanti del Piemonte ricchissima di testimonianze romane e medievali; Durante il rientro, eventuale sosta ai laghi di Avigliana e la visita ai resti di una villa romana ad Almese.

Langhe e Alto Monferrato ( 301 km )

Partenza per le Langhe con visita alla città di Alba; A seguire la visita dei paesi delle Langhe tra cui, Grinzane, La Morra, Serralunga, Monforte, Barolo; Il Tour prosegue nella zona del vino Barbaresco attraversando i paesi di Benevello, Treiso, Mango, Barbaresco, Neive, fino a Murazzano, qui è possibile effettuare una degustazione dell’eccezionale formaggio. Al termine della visita segue il rientro.

Residenze dei Savoia ( 124 Km )

Partenza per la visita alla Reggia di Venaria Reale e ai suoi giardini, trasferimento alla Residenza di caccia di Stupinigi e successivamente al Castello di Racconigi. Al termine della visita segue il rientro.

Castelli e fortezze del Torinese ( 214 Km )

Partenza in direzione Pinerolo, fino alla Fortezza di Fenestrelle, un complesso fortificato del XVIII sec. arroccato sulla montagna, denominato anche “la grande muraglia del Piemonte”, il percorso passa da Sestriere nota stazione sciistica del comprensorio ” Via Lattea” fino al Forte di Exilles, uno dei più importanti sistemi difensivi del Piemonte risalente al VII sec; Si prosegue passando da Susa fino al Castello di Rivoli, costruito nel X sec. oggi riconvertito in Museo di arte contemporanea. In serata segue il rientro.

Castelli e fortezze delle Langhe ( 205 Km )

Partenza con direzione Racconigi per la visita al Castello Reale e il suo parco, residenza di villeggiatura dei Savoia; si prosegue in successione per; il Castello della Manta a Saluzzo, maniero medievale dall’impianto originario del XII sec., il Castello di Barolo del X sec., il Castello di Serralunga, risalente al 1300, il Castello di Grinzane, castello medievale sede dell’importante enoteca regionale. Al termine della visita segue il rientro.

Castelli di Masino e Agliè ( 125 Km )

Partenza da Torino in direzione del lago di Candia, importante oasi naturalistica del Canavese; La visita inizia dal Castello di Masino dell’XI secolo, con il parco e la Cappella di San Carlo Borromeo contenente i resti del primo re d’Italia; si proseguirà per raggiungere il Castello ducale di Agliè, splendida costruzione medioevale, una delle più importanti residenze sabaude piemontesi restaurate nel XVI. Nella bella stagione, si potranno visitare anche i magnifici giardini e il grande parco. In serata segue il rientro.

Tour dei formaggi ( 380 Km )

In questo tour di due giorni si andranno a scoprire le zone dei formaggi più rinomati del Piemonte; Il 1° giorno si partirà per Roccaverano e successivamente si andrà a Murazzano; Il 2° giorno si andrà nel cuneese fino a Castelmagno. In ogni località è possibile effettuare la degustazioni di formaggi e prodotti tipici. Questo Tour si può fare con pernottamento in zona, oppure in due giornate differenti.

Lago Maggiore ( 300 Km )

Partenza per il Lago Maggiore, Arrivo a Verbania e visita alla città, eventuale escursione alle Isole Borromee; L’isola dei Pescatori, l’Isola Bella e l’Isola Madre. L’escursione prosegue fino a Pallanza per la visita ai giardini botanici all’interno di Villa Taranto; ed Arona con visita alla statua di San Carlo Borromeo, detto ” San Carlone”. In serata segue il rientro.

Lago d’Orta ( 248 Km )

Partenza per il Lago d’Orta, Qui si visita alla città di Orta con il suo borgo medievale, le chiese barocche, i suggestivi palazzi. Eventuale piccolo giro in barca sul Lago d’Orta, con visita all’incantevole e romantica Isola di San Giulio con la Basilica romanica e l’antico Seminario. In serata segue il rientro.

Torino e città limitrofe ( 50 Km )

Il percorso inizia con la visita al mercato più grande e storico di Torino “Porta palazzo”; il tour prosegue verso la periferia con le città di: Pianezza, Alpignano, Rivoli, Collegno; in ognuna di queste città si visita il centro storico e i punti più significativi. Al termine segue il rientro.

A seguire una serie di Escursioni per amanti della montagna da effettuare nel periodo estivo, e con condizioni meteo favorevoli.

Lanzo – Lago di Malciaulsia ( 153 Km )

Partenza per le Valli di Lanzo, l’escursione inizia dalla città di Lanzo, “famosa per la sua eccellente Toma”, con la visita al Ponte del Diavolo, edificato nel 1378 e le caratteristiche “Marmitte dei Giganti”; Il percorso prosegue verso il paese di Viù, per proseguire verso il Lago di Malciaulsia ( 1.805 m/slm ) ai piedi del Rocciamelone. Sosta per tutto il tempo necessario e successivo rientro. Eventuali soste sul percorso sono previste a: Viù e Usseglio.

Lanzo – Pian della Mussa ( 141 Km )

Partenza per le Valli di Lanzo, l’escursione inizia da Lanzo, “famosa per la sua eccellente Toma”, con la visita al Ponte del Diavolo, edificato nel 1378 e le caratteristiche “Marmitte dei Giganti”. Si prosegue verso il paese di Ceres tratto terminale della ferrovia Lanzo/Ceres; Da Ceres si prosegue verso il Piano della Mussa ( 1.850 m/slm ), vasto pianoro lungo più di 2 km formatosi dal riempimento di un lago glaciale; Il luogo è rinomato per la qualità dell’acqua. Sosta per tutto il tempo necessario e successivo rientro. Eventuali soste e deviazioni sul percorso sono previste per la visita al Santuario di Sant Ignazio.

Ceresole Reale – Colle del Nivolet ( 204 Km )

Partenza per l’alta valle Orco fino a Ceresole Reale ( 1.620 m/slm ); L’escursione prosegue fino al Colle del Nivolet ( 2.612  m/slm ) situato al confine Regionale tra Piemonte e Valle d’Aosta nel Parco Nazionale del Gran Paradiso; Qui si possono scorgere Camosci e Marmotte con il loro tipico richiamo che risuona nella vallata. Sosta per tutto il tempo necessario e successivo rientro. Eventuali soste sul percorso sono previste al Lago di Ceresole.

Monte Viso – Cavour ( 177 Km )

Partenza per le valli del Po, verso Paesana in provincia di Cuneo; L’escursione prosegue fino ad arrivare alla riserva naturale del Pian de Re ( 2.020 m/slm ), luogo in cui si trova la sorgente del fiume Po; La giornata prosegue con escursioni facoltative o semplicemente ammirare il panorama circostante. Sosta per tutto il tempo necessario e successivo rientro. Al rientro sosta alla storica città di Cavour.

Tour delle vette – da Chianale a Monginevro ( 312 Km )

Partenza per la Valle Varaita passando per l’abitato di Sampeyre, proseguendo fino al paese di Chianale, l’escursione continua fino al Colle dell’Agnello ( 2.744 m/slm ), percorrendo una Strada panoramica bellissima; Il Colle dell’Agnello è un valico a ovest del Monviso, che segna il confine tra Italia e Francia, il terzo valico più alto d’Europa dopo il Colle dell’Iseran e il Passo dello Stelvio. Si prosegue in territorio francese fino all’abitato di La Casse proseguendo verso il comune di Cervières, sul percorso si potrà scorgere “La Casse Desert” con il suo paesaggio lunare, continuando fino al Col d’Izoard (2.0360 m/slm); Il percorso continua fino alla Città di Briançon dove e prevista la visita alla Cittadella; l’escursione prosegue verso il valico del Monginevro per rientrare in territorio italiano in Valle Susa, e successivo rientro. Eventuali soste sul percorso sono previste a: Chianale, Colle dell’Agnello, La Casse, La Casse Desert, Col d’Izoard, Briançon.

Tour delle vette – da Moncenisio a La Thuile ( 371 Km )

Partenza per la Valle Susa passando da Susa e salendo al Lago ” diga” del Moncenisio ( 1.974 m/slm ) in territorio francese; fino alla “Pyramide du Mont Cenis” punto di riferimento del lago; Il percorso prosegue verso valle nella città di Lanslebourg-Mont-Cenis nel dipartimento della Savoia, risalendo fino al Colle dell’Iseran ( 2.770 m/slm ); L’escursione prosegue attraversando l’abitato di Val-d’Isère fino a Sèez, Proseguendo verso il Colle del Piccolo Sambernardo ( 2.188 m/slm ); Il percorso continua in territorio italiano verso La Thuile e Aosta; Segue il rientro verso il Piemonte. Eventuali soste sul percorso sono previste a: Pyramide du Mont Cenis, Colle dell’Iseran, Val-d’Isère, Colle del Piccolo Sambernardo, Aosta.